×

T&P Magazine

Conversione in legge del Decreto Fisco-Lavoro: le novità principali in ambito giuslavoristico

Di Marina Tona e Serena Previtali                       

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 20 dicembre 2021, è stata pubblicata la legge 17 dicembre 2021 n.215, di conversione, con modificazioni, del decreto Fisco-Lavoro (D.L. n. 146/2021).

In ambito giuslavoristico si segnalano, in particolare, le seguenti novità:

  • fino al 30 settembre 2022, è possibile, per le agenzie di somministrazione, utilizzare lavoratori somministrati a tempo determinato per periodi superiori a 24 mesi, anche non continuativi, senza che si determini in capo all’azienda utilizzatrice la costituzione di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato con il lavoratore somministrato;
  • in caso di attivazione di contratti di lavoro autonomo occasionale, il committente è obbligato ad effettuare una preventiva comunicazione all’Ispettorato del Lavoro, competente per territorio, mediante SMS o posta elettronica; in caso di violazione di tale adempimento è prevista una sanzione amministrativa da € 500 ad € 2.500, in relazione a ciascun lavoratore autonomo occasionale per cui è stata omessa o ritardata la comunicazione;
  • sono prorogati sino al 31 dicembre 2021 i termini di decadenza, scaduti tra il 31 gennaio 2021 e il 30 settembre 2021, per l’invio dei dati all’INPS necessari per il conguaglio, il pagamento o il saldo dei trattamenti o assegni ordinari di integrazione salariale.


New Call-to-action

Iscriviti alla Newsletter