×

T&P Magazine

Cambiamenti Climatici

di Stefano Trifirò

Pochi giorni fa ( luglio 2022), una tra le voci piu autorevoli del pianeta, ha dichiarato finalmente che : “i cambiamenti climatici sono un pericolo reale che mette a rischio la salute…."e in gioco la salute dei nostri concittadini, così come la nostra sicurezza nazionale e la nostra economia"…. “Il cambiamento climatico è un pericolo chiaro e reale".  Joe Biden

Ed ancora: …"Quando penso al cambiamento climatico penso ai posti di lavoro" che possono essere creati con le misure per proteggere l'ambiente, aggiunge Biden.

Nondimeno, rispondono all unisono i nostri Inps e Inail i quali dettano linee guida se  il termometro segna 35 gradi effettivi o percepiti.

Dicono, che si può accedere alla Cassa Integrazione, il tutto per prevenire le «patologie da stress termico».

Quindi è stato diffuso appositamente un decalogo destinato a imprese e lavoratori su come difendersi dai fenomeni climatici estremi. «Le imprese — si legge nella nota dei due enti — potranno chiedere all’Inps il riconoscimento della Cassa Integrazione quando il termometro supera i 35 gradi. Ai fini dell’integrazione salariale, però, possono essere considerate idonee anche le temperature “percepite”».

Tra i mestieri a rischio l’Inps indica: i lavori di stesura del manto stradale, quelli di rifacimento di facciate e tetti di costruzioni, le lavorazioni all’aperto con indumenti di protezione.

E non solo.

Le grandi trasformazioni a cui il Pianeta va incontro: quella demografica migratoria, climatica e digitale, comporteranno scelte  politiche del lavoro  radicali.

Aggiuntasi che alla  luce delle conseguenze economiche e sociali della pandemia da COVID-19,l’ Unione Europea ha varato il Quadro finanziario pluriennale 2021- 2027, al quale il nostro Paese ha tentato sfortunatamente  ( sotto gli occhi di tutti in questi giorni) di dare attuazione  al c.d. PNRR che prevede la promozione della concorrenza e la riforma del mercato del lavoro e della formazione.

+++

Il mondo del lavoro risentirà della innovazione tecnologica. Sappiamo che certe professioni sono destinate a tramontare e non richiederanno piu la presenza umana diretta. Oggi, attraverso la Rete si ha accesso istantaneo a una serie di offerte di lavoro. Si possono valutare, ci si puo’ candidare, accertarle rifiutarle in tempo reale.

Un modello che sfugge all’ inquadramento normativo del nostro Diritto del Lavoro e a quello Fiscale, perché totalmente libero, imprevedibile e non strutturato.

Anche se in attesa di queste trasformazioni tecnologiche, le grandi Corporation del business, hanno fatto la rivoluzione e instaurato rapporti d lavoro avendo come punti di riferimento sempre l uomo  e  il mezzo di trasporto piu  economico e green del mondo:

la bicicletta.

Buone vacanze


New Call-to-action

Rassegna stampa

Iscriviti alla Newsletter